Menu Principale


Warning: Parameter 1 to modMainMenuHelper::buildXML() expected to be a reference, value given in /home/iiccaraglio/iccaraglio.itisavogadro.org/libraries/joomla/cache/handler/callback.php on line 99

Scuole


Warning: Parameter 1 to modMainMenuHelper::buildXML() expected to be a reference, value given in /home/iiccaraglio/iccaraglio.itisavogadro.org/libraries/joomla/cache/handler/callback.php on line 99

Chi è in linea

 19 visitatori online

Accedi



Eventi

« < Aprile 2014 > »
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
31 1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 1 2 3 4
Regolamento Scuola Secondaria di 1° grado PDF Stampa E-mail

SCUOLA SECONDARIA DI PRIMO GRADO

Norme di comportamento

1) Gli alunni sono tenuti a presentarsi a scuola con un abbigliamento adeguato e dotati solo dell’occorrente per lo svolgimento del proprio lavoro giornaliero.

2) E’ fatto divieto agli alunni di tutte le scuole dell’Istituto Comprensivo portare, durante l’attività scolastica, telefoni cellulari, i-pod o similari e qualsiasi gioco elettronico comunque denominato; l’alunno potrà portare con sé il telefono cellulare solo in presenza di gravi e comprovate situazioni che ne richiedano l’immediata reperibilità. I singoli casi, in deroga, saranno valutati di volta in volta a insindacabile giudizio della  Dirigente scolastica o da docenti da lei delegati, previa motivata richiesta scritta della famiglia. Qualora un alunno utilizzi tali apparecchi in violazione delle disposizioni di cui si tratta sarà sottoposto a provvedimento disciplinare. Nei casi più gravi potrà essere irrogata la sospensione della frequenza delle lezioni. La procedura del ritiro dei dispositivi in oggetto sarà disposta nel pieno rispetto della privacy dell’alunno.

3) In ogni occasione gli alunni dovranno mantenere un comportamento corretto e rispettoso nei riguardi delle persone, dell’ambiente e del materiale didattico dell’Istituto.

Non dovranno pertanto: esprimersi con frasi volgari; spingersi o aggredirsi anche se solo per gioco; mangiare in classe (salvo certificazione medica); imbrattare pavimenti, sanitari e altro nei servizi; scrivere sui banchi, sui muri e sulle porte dei servizi; smarrire o rovinare i libri di testo della biblioteca di classe; appropriarsi di oggetti in dotazione dei laboratori o presenti nelle aule in cui gli alunni si recano per svolgere attività didattica; arrecare danno a ciò che si trova all’interno del perimetro scolastico (bici, alberi, cestini,etc.); lasciare lo spogliatoio della palestra in disordine (coloro che dopo numerosi richiami non lo facessero, saranno sospesi momentaneamente dall’attività sportiva.  Particolare rispetto dovrà essere riservato al materiale dell’aula d’informatica in virtù degli alti costi e dell’importanza che tale materiale riveste per l’attività didattica rivolta a tutti gli studenti.

In caso di danneggiamento o di atti vandalici verranno presi provvedimenti anche pecuniari.

Regole da rispettare nell’arco dell’orario scolastico

a) Gli alunni al mattino entreranno alle ore 7.55, al suono della prima campana, sorvegliati dal personale docente e non docente, mentre le lezioni inizieranno alle ore 8.00, al suono della seconda campana. Al pomeriggio gli alunni entreranno alle ore 14.10, sorvegliati dal personale docente e non docente, mentre le lezioni inizieranno alle ore 14.15 il lunedì, il giovedì ed il venerdì entreranno alle 13.55 e le lezioni inizieranno alle 14.00 

b) Durante i cambi d’ora gli alunni dovranno rimanere all’interno dell’aula e mantenere un comportamento corretto.

c) Non è consentito, di norma, chiedere di andare in bagno durante la prima e l’ultima ora di lezione ( potranno uscire all’ultimo quarto d’ora gli alunni che viaggiano) e nell’ora successiva all’intervallo; nelle altre ore si potrà uscire solo in caso di particolari urgenze autorizzate dall’insegnante, per evitare continue interruzioni della lezione.

d) Durante l’intervallo gli alunni dovranno uscire dalle aule e rimanere nel piano di pertinenza. Non è permesso correre, sostare sulle scale, praticare giochi pericolosi. Le carte e i resti delle merende vanno gettati negli appositi cestini. Non si potrà sostare nei bagni più del tempo necessario e la porta dell’antibagno dovrà rimanere sempre aperta. Nel caso dell’intervallo all’aperto varranno le stesse norme comportamentali tenendo presente che si dovrà rimanere nella zona segnalata dai docenti. Durante l’intervallo mensa varranno le stesse norme, fatta salva la possibilità di realizzare giochi di gruppo organizzati dall’insegnante di sorveglianza che se ne assume la responsabilità.

e) Al termine delle lezioni del mattino, fissato per le ore 13.00 e di quelle del pomeriggio fissato per le ore 17.15al lunedì o 16.00 al giovedì e venerdì, gli alunni lasceranno ordinatamente la scuola, accompagnati dai propri insegnanti.

f) Se un alunno/alunna non frequenta regolarmente le lezioni senza valida giustificazione, la Dirigente provvederà a convocare i genitori o i responsabili perché forniscano gli opportuni chiarimenti.

g) L’alunno/alunna che non assolve ai doveri scolastici sarà oggetto dapprima ad ammonizione orale, successivamente a segnalazione scritta sul diario personale con firma, per presa visione da parte del genitore responsabile; se persisterà scarsa sensibilità ai richiami, i docenti provvederanno a convocare i genitori e in caso di mancata collaborazione per la soluzione del problema, ad informare la Dirigente per l’adozione delle opportune misure disciplinari. Dopo i tre richiami scritti sul diario, gli alunni saranno oggetto di valutazione negativa sul comportamento; ciò influirà sul voto di condotta. Gli alunni che raggiungeranno le tre note sul registro di classe, saranno sanzionati con l’esclusione da gite o attività extracurricolari e l’obbligo di frequenza a scuola e, nei casi più gravi, con la sospensione (ad eccezione del caso h).

h) L’alunno/alunna   che non avrà nei confronti dei compagni, docenti, Capo d’Istituto, personale lo stesso rispetto, anche formale, che chiede per se stesso, riceverà una ammonizione orale. Nel caso si ripeta un comportamento scorretto o la mancanza sia particolarmente grave sarà informata ufficialmente la famiglia per sollecitare la sua collaborazione; nel caso  in cui neppure questo fosse efficace saranno adottati i conseguenti provvedimenti disciplinari; nel caso in cui il Consiglio di Classe ritenga che la mancanza dell’alunno/a possa rappresentare un modello gravemente negativo per i compagni potrà essere adottato un motivato provvedimento di esclusione da attività extracurricolari o sospensione dalle lezioni.

i) L’alunno/a che non osserva le disposizioni relative all’organizzazione ed alla sicurezza stabilite dal regolamento di Istituto sarà richiamato ed i genitori saranno informati anche perché condividano la responsabilità in ordine alle norme di sicurezza.

N.B.: non si potrà urlare, spingersi, correre per le scale, fare scherzi ai compagni, in particolare durante l’intervallo o gli spostamenti all’interno e all’esterno dell’edificio.

Dimenticanze

Gli alunni sono tenuti a presentarsi a scuola con tutto l’occorrente per lo svolgimento del proprio lavoro giornaliero: si segnaleranno le dimenticanze sul diario personale e si richiederà la firma di uno dei genitori per presa visione. Al fine di non disturbare la classe durante l’ora di lezione ed allo scopo di educare i ragazzi ad una maggiore diligenza, non è consentito consegnare agli alunni materiale vario portato dai famigliari (libri, quaderni, verifiche, tute, scarpe da ginnastica, merende, etc.) e comunque qualsiasi oggetto non strettamente indispensabile (es. occhiali o chiavi di casa).

 

Ritardi- Assenze- Giustificazioni

Nessun alunno potrà essere ammesso in classe in ritardo senza la giustificazione di uno dei genitori, salvo diversa decisione della Dirigente. Gli alunni assenti dalle lezioni saranno ammessi in classe solo previa giustificazione scritta sul libretto personale, firmata da uno dei genitori. Il docente in servizio nella prima ora di lezione provvederà ad annotare sul registro di classe la giustificazione.  I permessi di entrata posticipata e/o uscita anticipata dalla scuola dovranno essere richiesti dai genitori per iscritto sul libretto personale dell’alunno e autorizzati dalla Dirigente. Nessun alunno potrà lasciare la scuola se non accompagnato da uno dei genitori o da persona maggiorenne delegata dagli stessi.

In caso d’incidente nell’ambito della scuola o di malore, la Segreteria avviserà la famiglia e si adeguerà ai desideri della medesima; in caso di assenza dei famigliari, prenderà opportuni e tempestivi provvedimenti (se sarà il caso richiederà l’intervento del servizio 118).

 

Il diario è uno strumento scolastico che va costantemente aggiornato con gli impegni e tenuto decorosamente. I genitori si fanno carico di controllare quotidianamente il diario e firmare  comunicazioni e valutazioni. Le verifiche (corrette e consegnate, di massima, entro 15 giorni dall’esecuzione) dovranno essere riconsegnate, firmate da un genitore, la lezione successiva. Qualora le stesse non venissero restituite con puntualità, il Consiglio di Classe potrà decidere di revocare la consegna agli alunni recidivi; in tal caso la valutazione verrà comunicata sul diario, mentre le verifiche potranno essere visionate dai genitori durante l’ora di ricevimento degli insegnanti.

Palestra

Si potrà entrare solo con scarpe da ginnastica; ci si dovrà cambiare nel tempo stabilito rimanendo negli spazi adibiti e lasciando gli spogliatoi ordinati.

Scuolabus

Il servizio scuolabus, gestito dalle Amministrazioni Comunali, richiede agli alunni di mantenere lo stesso comportamento corretto che deve essere tenuto a scuola, come da presente regolamento. In caso di danneggiamento o atti vandalici compiuti sugli automezzi, verranno presi adeguati provvedimenti (anche a livello pecuniario).

Provvedimenti disciplinari

I provvedimenti disciplinari hanno finalità educative e tendono a rafforzare il senso di responsabilità all’interno della comunità scolastica. Le sanzioni sono sempre temporanee. Lo Studente ha il diritto di essere ascoltato dalla Dirigente (o da un suo delegato) a difesa delle proprie ragioni, prima della erogazione della sanzione diversa dal rimprovero verbale.

Un regolamento di Istituto non può che fare riferimento a comportamenti, atteggiamenti, frasi e scritti “scolastici”. La scuola ha tuttavia il dovere di sottolineare che spesso situazioni che si determinano fuori dall’orario scolastico hanno dei riflessi negativi anche sul piano didattico e disciplinare. Per questo l’auspicio è che tutte la componenti che costituiscono la comunità del territorio, la famiglia, le società sportive, le amministrazioni locali, le forze dell’ordine si sentano responsabili e collaborino con forza, al processo educativo e formativo degli alunni/e. Per questo negli articoli del regolamento si fa spesso riferimento al fatto che i genitori debbano collaborare, responsabilmente, con i docenti al dialogo educativo nell’interesse dei loro figli.

NATURA DELLE MANCANZE

SANZIONI

ORGANO COMPETENTE

·  Mancanza ai doveri scolastici

·  Negligenza abituale

·  Violazione del regolamento interno

·  Rimprovero verbale

·  Ammonimento scritto sul libretto

·  Ammonimento scritto sul registro

· Insegnante

· Insegnante

 

· Insegnante

 

·  Fatti che turbano il regolare andamento della scuola

·  Reiterarsi delle infrazioni (dopo tre ammonimenti scritti)

·  Assenze ingiustificate

·  Ammonimento scritto sul registro

·  Convocazione della famiglia

·  Nota informativa alla famiglia

 

· Dirigente

 

· Consiglio di classe o Dirigente

 

· Dirigente

 

·  Offesa al decoro, alle istituzioni, al personale della Scuola, alla morale

·  Fatti gravi che turbano il regolare andamento della Scuola o che possono essere di pericolo per la incolumità delle persone.

 

 

 

·  Sospensione dalle lezioni (*)

 

 

 

· Consiglio di Classe, Dirigente

·  Fatti illeciti o dolosi che possono

·  Allontanamento dalla comunità scolastica per una durata definita e commisurata alla gravità del reato (*)

· Consiglio di Classe presieduto dal Dirigente

(*) La sospensione e l’allontanamento vengono preventivamente comunicati alla famiglia

 

Area genitori


Warning: Parameter 1 to modMainMenuHelper::buildXML() expected to be a reference, value given in /home/iiccaraglio/iccaraglio.itisavogadro.org/libraries/joomla/cache/handler/callback.php on line 99